CIBO, SESSUALITÀ E CARATTERE 8 - 11 Febbraio 2018  
Il Bonus per Te


LIBERARE L'INTELLIGENZA EMOTIVA: LA LOTTA DEI TABÙ.

Intorno al tema della sessualità raggruppiamo, senza esserne coscienti, alcuni degli schemi mentali più limitanti e dei tabù più camuffati. Così la preferenza dei nostri cibi, i gusti prediletti, i disturbi alimentari e il rapporto con il cibo in genere costituiscono l’indicatore dei nostri conflitti empirici, nella stessa maniera in cui lo è anche la nostra sessualità.
Questi schemi esercitano il loro potere non soltanto nell'ambito dei nostri istinti primari, attraverso l'appagamento della nostra sfera sessuale e alimentare - a letto o a tavola per intenderci - bensì anche laddove meno ce l'aspettiamo: nell’atteggiamento verso l'altro sesso, nelle nostre aspettative verso di esso e nell'attrazione che sentiamo puntualmente verso il partner sbagliato; si manifestano in ciò che percepiamo come attraente, indifferente o allontanante in un uomo o una donna come anche nel falso pudore atto a camuffare le paure profonde, nel girotondo tra i disagi fisici ed emotivi provenienti dal nostro rapporto con il cibo.
A questo punto le domanda si susseguono: è un caso che a me piace l'amaro, a te il salato e qualcun altro sembrerebbe non "poter vivere" senza la Nutella o - ai fini empirici - riusciamo ad avere delle risposte inedite? Qualora in un nostro rapporto trovassimo l'appagamento sessuale, significa aver trovato anche il nostro partner ideale? O, al contrario - pur avendo instaurato un rapporto appagante - sentiamo che al nostro corpo non basta? Perché quando m'innamoro ingrasso o dimagrisco?
Un fine settimana di indagine sui nostri sistemi di auto-boicottaggio nell'ambito sessuale e alimentare, giocato con metodiche leggere e esercitazioni corporee, tutte in sintonia con la necessità di riservatezza e dolcezza che la tematica desta per essere avvicinata serenamente.

•  Imparare a sentire, invece di capire
•  Ricreare uno spazio sicuro all’interno della propria sessualità
•  Individuare e rivedere i capisaldi che compongono l’assetto del proprio agire
•  Diventare consapevole dei propri atteggiamenti verso il cibo e il sesso
•  Imparare a riconoscere, accentuare o aggirare i nostri filtri istintuali
•  Riconoscere gli atteggiamenti d’autosabotaggio nell’ambito dei rapporti con l’altro sesso
Dall'8 all'11 febbraio 2018 DOCENTI:  MICHEL HARDY - PAOLO UFIMARO

PARK HOTEL***
Viale Terme, 1010
Castel San Pietro Terme
40024 - (BO)
Tel.+39.051941101
QUOTA DI PARTECIPAZIONE(*)
ENTRO IL 8 DICEMBRE 2017:
€ 390,00
DOPO IL 8 DICEMBRE 2017:
€ 490,00
Prima partecipazione a un evento CSMH: € 200,00
METODI DI PAGAMENTO(*):
Pagamento tramite bonifico bancario, intestato a:
Centro Studi Michel Hardy
IBAN   IT45S0888337070013000066025

oppure
ORARI
Il seminario comincerà alle ore 17:30 e
terminerà dopo pranzo, alle ore ca. 14:30.
L’accoglienza è prevista nel pomeriggio,
dalle 15:30 in poi.
PERNOTTAMENTO
Servizio di bed & breakfast:
camera tripla   € 25,00 al gg. a persona
camera doppia   € 30,00 al gg. a persona
camera singola   € 40,00 al gg.
camera doppia uso singola   € 50,00 al gg.
da corrispondere in loco.
La tassa di soggiorno (non inclusa nelle quote di cui sopra, circa 1,50 € al giorno) andra' versata in contanti alla struttura al vostro arrivo. Pasti al ristorante della struttura con menù alla carta e sconto 10% a noi riservato.
Scegli la quota che fa al caso tuo:
(*) per partecipare al seminario è necessario essere soci
    del Centro Studi Michel Hardy. La tessera associativa
    ha validità per l'anno sociale in corso ed ha un costo
    di € 33,00.
INFORMAZIONI


                                                                                                                                               
© 2013 Centro Studi Michel Hardy - Tutti i diritti riservati ∫ Statuto Codice DeontologicoPRIVACYContatti